Post

nonna matilda 899 211 118 cagate in bocca telefono erotico vecchie

Immagine
nonna matilda 899 211 118 cagate in bocca telefono erotico vecchie Nonna Matilda 899 211 118 fatti cagare in bocca da una vecchia cagone come me, che mi scappa sempre, ti metto il culo in faccia e te lo faccio odorare, leccare e pulire con la tua lingua da porcone. Poi ti prendo in bocca il cazzo e ti faccio sborrare che ti riduco le palle a due prugne secche.Se preferisci, puoi anche chiamarmi con carta di credito a solo € 1 al minuto iva compresa e senza addebito in bolletta.
IL MIO PIN è 124






------------------------



---------------------------
Vero amatoriale italiano, entra e guarda gratis tutte le anteprime!!


Copyright @ casalinghe italiane porno

nonna matilda porno pensionata - telefono erotico diretto 899 211 118

Immagine
nonna matilda porno pensionata - telefono erotico diretto 899 211 118
NONNA MATILDA  899 211 118
----------------- ho 72 anni!! ben portati e con le voglie di una 20enne!! Il sesso non ha età, a solo tante curiosità da soddisfare e io voglio soddisfare le mie e le tue.

Non ho limiti , voglio provare di tutto, mi piace essere volgare, dire parolacce e sentirmele dire. Mi piace prenderlo nel culo, e succhiare cazzi fino a farmi riempire la bocca di sborra.

pioggia dorata e scat .

ti aspetto tra le mie coscie e le mie tettone.
guarda qui le mie foto gratis


---------------------------------------





nonna matilda e quel pompino durante la sagra del salame

Immagine
nonna matilda e quel pompino durante la sagra del salame
Mai luogo fu più appropriato per una fellatio.. ovvero per un pompino come si deve! Mi trovavo a pochi km dal paese dove vivo, per l annuale festa del salame. Una grande sagra dove si balla il liscio e io modestamente sono una ballerina provetta. Cosi arriva una mia coetanea, io ho 72 anni e mi presenta sua figlia con suo genero, un baldanzoso giovanotto di 45 anni, che un po si sentiva fuori luogo in tutto quel bailame. Cosi gli chiesi di accompagnarmi a prendere del vino e lui fu gentilissimo, anche se mi accorsi che mentre camminavamo , mi aveva messo una mano sul culo. Non ci feci caso più di tanto e quel calore di quel palmo sulle mie chiappe, bè... stava facendo effetto anche davanti, tanto è che mi bagnai tutto il pelo. Cosi per battuta gli dissi che mi stava facendo eccitare e lui mi disse che era la sua intenzione principale. Fu uno sguardo, un ammiccamento, un intesa e ci ritrovammo dietro alla baracca dove facevano…